Dual BarrierDual Barrier

Coperture telescopiche in acciaio

Ci sono numerose compagnie, nel mondo, che producono o commercializzano coperture telescopiche standard in acciaio. La nostra azienda ha raggiunto in pochi anni una dimensione produttiva in ordine ai volumi ed agli standard di qualità, che la posizionano ai vertici del mercato.

Gli ingenti investimenti in macchinari ed in programmi di formazione delle risorse umane, sotto la guida di tecnici di altissima professionalità, hanno permesso di affrontare la vera nuova sfida che l’evoluzione delle Macchine Utensili ci pone di fronte: l’utilizzo dei motori lineari e l’aumento delle velocità degli assi.

La qualità di esecuzione e l’attenzione dedicata agli ammortizzatori, ci danno la possibilità di risolvere i problemi legati all’alta velocità.

L’acciaio utilizzato per la fabbricazione delle coperture telescopiche standard è di altissima qualità per planarità, resistenza alla corrosione e resistenza all’usura. Gli spessori utilizzati variano da 1,5 a 3 mm.

Possono essere costruite coperture telescopiche standard in acciaio inox la cui produzione necessita materiali e componenti di elevata qualità, oltre ad una tecnologia produttiva sofisticata. Le alte velocità di movimento impongono una continua innovazione.

Leggi tutto
Raschiaolio

Raschiaolio

Coperture telescopiche standard

I raschiaolio mantengono pulita la superficie ed impediscono al truciolo di entrare sotto le lamiere.

Devono essere resistenti al calore ed ai refrigeranti pertanto sono forniti in poliuretano con o senza schermo protettivo in acciaio inox.

Raschiaolio smontabile

Coperture telescopiche standard
Coperture telescopiche standard

PR4A il raschiaolio intercambiabile e rimovibile

Il RASCHIAOLIO PR4A è una soluzione innovativa per sostituire il profilo raschiante velocemente e senza fermi macchina.

Il RASCHIAOLIO PR4A è costituito da tre elementi indipendenti:

  • un profilo in metallo solidale al cassone della copertura telescopica
  • un secondo profilo metallico removibile
  • il terzo è il profilo raschiante destinato alla pulizia della copertura.

Esso varia le caratteristiche tecniche a seconda dell’ambiente di lavoro a cui è destinato, ad esempio per ambienti di lavoro con liquidi di refrigerazione oppure per lavorazioni a secco nella versione PR4A D.

Le coperture telescopiche equipaggiate con il RASCHIAOLIO PR4A
permettono ai clienti di provvedere in autonomia alla sostituzione del profilo raschiante seguendo semplici istruzioni:

  • sganciare la parte rimovibile
  • sostituire il profilo metallico rimovibile già predisposto con il nuovo
    profilo raschiante.

Brevettato

Sistemi di trazione

Pantografo tradizionale

Coperture telescopiche standard

Sistema a leve che permette il traino in sincrono di tutti i cassoni di una copertura telescopica, pertanto tutti i cassoni si muovono assieme ed in modo uniforme.
Non essendoci battute meccaniche tra i cassoni, il sistema è indipendente dalla velocità di apertura e chiusura della copertura, per cui consente velocità elevate.
Il giusto dimensionamento dei componenti che costituiscono il pantografo, in abbinamento alla corretta progettazione dimensionale e geometrica dei cassoni, rende il sistema robusto e duraturo.
La macchina deve esercitare la forza per trainare sempre contemporaneamente tutti i cassoni, anche per spostamenti brevi.
Il pantografo favorisce il mantenimento costante della rugosità nelle lavorazioni con finitura elevata.

SYNCHRO-TEL TECH

Coperture telescopiche standard

Bracci meccanici che sincronizzano il movimento delle coperture telescopiche SYNCHRO-TEL TECH: l’accoppiamento perfetto.

  • PEI ha ridotto la tolleranza di accoppiamento tra le aste in metallo.
  • nessun perno è libero, sono tutti fissati ai fazzoletti, assenza di rollio delle aste.
  • SYNCHRO-TEL TECH armonizza l’apertura e la chiusura delle coperture telescopiche di medie dimensioni.
  • idoneo per alte velocità ed accelerazioni. Sollecitazioni minime sui perni.
  • è economicamente vantaggioso.
  • SYNCHRO-TEL TECH elimina la battuta meccanica tra i cassoni.
  • la stabilità delle aste telescopiche viene garantita da tre perni ancorati sui cassoni.
  • calcoli matematici e test di funzionamento garantiscono che SYNCHRO-TEL TECH è la soluzione migliore per affidabilità e durata rispetto ai sincronismi conosciuti sul mercato.

(Brevettato)

DAMPER-SHELL EVO

Coperture telescopiche standard

Smorzatori viscoelastici per la dissipazione di energia nelle coperture telescopiche di grandi dimensioni in posizione di lavoro orizzontale e frontale DAMPER-SHELL EVO:

  • è un polimero speciale di formulazione PEI ed è prodotto in due diverse dimensioni geometriche.
  • è garantito fino a 2.000.000 di cicli.
  • è idoneo per velocità di lavoro fino a 100 m/min. ed accelerazioni fino a 1g.
  • non esercita azioni di spinta residue a copertura telescopica chiusa e in posizione di riposo.
  • asseconda progressivamente l’apertura del cassone senza urti.
  • ha un rapporto dimensioni/costo eccellente.
  • è una soluzione silenziosa e duratura, affidabile e idonea per corse di lavoro molto lunghe.
  • è esente da manutenzione.

(Brevettato)

Altri componenti

Sistemi di sollevamento

Coperture telescopiche standard

I sistemi di sollevamento possono essere applicati sulle varie forme di coperture telescopiche e hanno caratteristiche diverse in funzione delle esigenze del cliente e del peso della protezione.

Ammortizzatori

Coperture telescopiche standard

In caso di velocità elevata vengono inseriti Ammortizzatori PEI (brevettati).
Particolarmente efficaci per dissipare l’energia che si scarica sul sistema di traino quando i cassoni si agganciano tra loro in apertura e chiusura, riducendone rumori ed oscillazioni.
Costruiti in materiale polimerico che non si deteriora a contatto dei lubrorefrigeranti e non si usura con l’abrasione generata dallo scorrimento dei cassoni.
Studiati in varie forme e dimensioni per adattarsi bene alle dimensioni della copertura e alle energie in gioco.

Pattini di scorrimento

Coperture telescopiche standard

Costruiti in ottone speciale antifrizione, o in materiale non metallico, offrono basso attrito e non usurano le guide della macchina su cui scorrono.
Disponibili in diverse dimensioni e sezioni.
I pattini di aggancio per le coperture verticali o traversali sono sagomati per seguire il profilo delle guide.​

Rullini e cuscinetti

Coperture telescopiche standard

Per migliorare lo scorrimento delle protezioni ad alta velocità si utilizzano rullini in ottone o materiale non metallico.
Non usurano le guide della macchina su cui rotolano.
In caso di alte velocità abbinate ad un peso elevato vengono inseriti dei cuscinetti speciali che permettono un sicuro e silenzioso scorrimento.
Sia i rullini che i cuscinetti sono assemblati su nostri supporti avvitati che consentono un corretto allineamento ed una rapida e facile manutenzione.

Posizioni di lavoro

Orizzontale

Coperture telescopiche standard

Da usare quando la direzione di apertura e chiusura è orizzontale.
La più diffusa, dalla dimensione piccola a quella molto grande con corse molto ampie.
Pochi vincoli di forma.
Nella maggior parte dei casi Il montaggio in macchina avviene calando la copertura dall’alto, consentendo di manovrarla in spazi ridotti.

Verticale

Coperture telescopiche standard

Da usare quando la direzione di apertura e chiusura è verticale.
Dalla dimensione piccola alla medio grande.
Per evitare che i cassoni si sgancino dalle guide, vengono montati pattini d’aggancio costruiti su misura per calzare sul profilo delle guide.
Nella maggior parte dei casi, il montaggio della copertura in macchina avviene infilando la copertura nelle guide, per cui è necessario prevedere lo spazio di manovra sia nella parte superiore della macchina, sia nella parte inferiore dove  occorre predisporre una parte di guida asportabile.
Per le dimensioni più grandi è possibile inserire pattini d’aggancio, che permettano il montaggio della copertura frontalmente al piano guide, senza doverla infilare.
Opzionale la particolare costruzione delle lamiere interne alla copertura per evitare la fuoriuscita dell’olio su guide a sostentamento idrostatico.

Traversale

Coperture telescopiche standard

Da usare quando la direzione di apertura e chiusura è trasversale.
Dalla dimensione piccola alla grande.
Per evitare che i cassoni si sgancino dalle guide, nella parte superiore vengono montati pattini d’aggancio costruiti su misura per calzare sul profilo delle guide.
In base agli spazi disponibili, alla forma e posizione delle guide, il montaggio in macchina può avvenire frontalmente dall’alto, oppure può essere necessario infilare la copertura nelle guide.
Le coperture traversali poste tra due carri  devono essere progettate per potersi montare frontalmente dall’alto.

Multiasse per tornio

Coperture telescopiche standard

Copertura telescopica per l’asse Z dei torni o per gli assi paralleli all’asse Z, come ad esempio per contromandrino, contropunte, lunette.
In base all’asse coinvolto, alla geometria degli elementi telescopici, alla forma e posizione delle guide il montaggio può essere frontale, oppure può essere necessario infilare la copertura nelle guide.

Geometrie

Forma 1

Coperture telescopiche standard

Forma 1: economica, per piccole e medie dimensioni, anche per corse lunghe.

Forma 2

Coperture telescopiche standard

Forma 2: economica, per piccole e medie dimensioni, permette maggior spazio utile per il pezzo in lavorazione che può usufruire del volume libero lasciato dall’inclinazione dei cassoni, come sui grandi torni paralleli.
Consente di indirizzare i liquidi refrigeranti ed i trucioli verso il dispositivo di raccolta. Anche per corse lunghe.

Forma 3

Coperture telescopiche standard

Forma 3: la doppia inclinazione irrigidisce le lamiere dei cassoni, consentendo un’elevata e duratura raschiabilità degli elementi telescopici, evita il ristagno di refrigeranti e trucioli, donando maggior vita alle guarnizioni dei raschiaolio.
Indicata dalle piccole alle medie e grandi dimensioni, anche per corse lunghe.

Forma 3 variante

Coperture telescopiche standard

Forma 3 variante: al vantaggio della doppia inclinazione che  irrigidisce le lamiere dei cassoni, consentendo un’elevata e duratura raschiabilità degli elementi telescopici, si abbina l’asimmetria della forma che porta ad un maggior spazio utile interno per contenere catene portacavi, o altri dispositivi posti parallelamente all’asse macchina.
Indicata dalle piccole alle medie e grandi dimensioni, anche per corse lunghe.
Consente di indirizzare i liquidi refrigeranti ed i trucioli verso il dispositivo di raccolta.

Forma 4

Coperture telescopiche standard

Forma 4: la tripla falda porta ad un’elevata rigidità dei cassoni e permette la costruzione di coperture larghe con ottima raschiabilità degli elementi telescopici.
Indicata per dimensioni medie, grandi e molto grandi, consente corse lunghe.
Ben supporta la grande quantità e peso dei trucioli.

Per tornio

Coperture telescopiche standard

Per tornio: copertura tradizionale per gli assi dei torni con piano guide inclinato, consente ampio spazio per il pezzo in lavorazione, si integra bene con le coperture degli assi contropunte, lunette e contromandrini, creando favorevoli labirinti per evitare l’ingresso anche dei trucioli più piccoli.

Documentazione

Questionario delle coperture telescopiche

Coperture telescopiche standard